LIBRO BIANCO UN ALTRO IMPORTANTE PASSO È STATO FATTO

163735317_2311

LIBRO BIANCO

UN ALTRO IMPORTANTE PASSO È STATO FATTO….IL SEMINARIO ALL’UNIVERSITA’ CATTOLICA

Lunedì 12 dicembre 2016 si è tenuto, presso l’Università Cattolica di Milano, il seminario del progetto “Parkinson malattia sociale, il contributo dei caregiver “, nell’ambito del Progetto Libro Bianco sulla malattia di Parkinson finanziato da Fondazione Cariplo.

Si tratta di un seminario indirizzato agli addetti ai lavori con lo scopo di verificare le attività svolte e fare il punto della situazione individuando le criticità ed i punti di forza del progetto . A fare gli onori di casa il Prof. Giancarlo Rovati, Direttore del Dipartimento di Sociologia e Giulia Quaglini, Vice presidente di Parkinson Italia Onlus.

I relatori che si sono succeduti hanno messo in luce i primi risultati del progetto ormai concluso: in particolare il Prof. Clemente Lanzetti, ha esposto una relazione sulle persone con Parkinson over 50 analizzando, per la prima volta, i risultati provenienti da una banca dati europea.

I Prof. Michele Marzulli e Linda Lombi, sempre della Cattolica, hanno fornito i primi risultati relativi alla ricerca sociologica effettuata nella città di Milano tramite focus group , interviste in profondità e questionari, soffermandosi su due aspetti di criticità. In primo luogo, il tema della difficile integrazione tra sociale e sanitario nel sistema regionale, chiave di volta in un processo più articolato di presa in carico delle persone e dei loro problemi, per superare la parcellizzazione degli interventi. La ricerca con questionario, effettuato sia via web che tramite supporto cartaceo ha esplorato anche i problemi meno affrontati nella pratica clinica (come quelli relazionali) e il tema del carico di lavoro e preoccupazione che ricade sui caregiver.

“Io mi chiamo Mario e sono una persona con Parkinson…”: è iniziato così, attraverso un racconto costruito con le persone che hanno il Parkinson e che hanno partecipato al progetto, l’intervento del dottor Giovanni Merlo, direttore di LEDHA, che ha voluto evidenziare alcune delle problematiche emerse durante il “Laboratorio Innovazione”.

La dottoressa Francesca Saporiti , Presidente di APM Parkinson Lombardia, ha raccontato l’esperienza dell’Associazione di Milano nelle varie fasi del progetto, evidenziando l’importanza di creare e di lavorare in rete.

Infine la dottoressa Sara Sbaragli, dell’Università di Bologna, ha dato un quadro del mondo web, delle nuove tecnologie e degli strumenti di comunicazione nel Parkinson con uno sguardo internazionale, sottolineando come le persone utilizzino le nuove tecnologie della comunicazione anche in misura rilevante.

Il 16 marzo 2017 si terrà, sempre presso l’Università Cattolica di Milano, un Convegno aperto a tutti durante il quale verranno forniti i dati definitivi di questa importante ricerca e si indicheranno le strategie per il proseguimento del “Libro bianco” a livello nazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...