Bike for Parkinson’s 2019

Amici Bici Gallarate organizza per domenica 23 giugno la Bike 4 Parkinson’s, una pedalata libera per MTB, Gravel e Ciclocross che si svolgerà lungo un percorso di 40 chilometri su strade bianche, sentieri per i boschi e strade a bassa circolazione tra Cassano Magnago e Gallarate.

Il ritrovo è fissato alle ore 8.30 nella zona industriale di Gallarate (viale Unione Europea) e la partenza alla francese sarà data alle ore 9. L’iscrizione di 10€ sarà interamente devoluta ad As.P.I. Associazione Parkinson Insubria.

Per info e iscrizioni: asdamicibicigallarate@gmail.com e Marco (347

Sabato 25 Maggio 2019 – CAREGIVER DAY – Prendersi cura di chi si prende cura

CAREGIVER DAY – Prendersi cura di chi si prende cura

L’associazione Parkinson Insubria – sezione di Cassano Magnago, in collaborazione con le altre associazioni del territorio e con il Patrocinio del Comune di Cassano Magnago organizza per sabato 25 maggio alle ore 9.30 presso il Teatro San Carlo una mattinata di approfondimento e riflessione aperta all’intera cittadinanza, dedicata alla figura del Caregiver con testimonianze, analisi e preziosi suggerimenti.
Con il termine caregiver si intende una persona che assiste – senza alcun compenso – un proprio congiunto non in grado autonomamente di svolgere gli atti necessari alla vita quotidiana. Si occupa dell’organizzazione dell’ambiente e delle risorse necessarie a garantire la migliore qualità di vita del proprio assistito, nel proprio ambiente familiare. Quasi sempre il familiare che diventa caregiver è privo di preparazione specifica pur dovendo supportare in termini relazionali ed assistenziali persone prevalentemente non autosufficienti e con patologie sempre più complesse.
Il più delle volte il malato necessità di assistenza continuativa per limitazioni importanti relative alla capacità di farsi una doccia o un bagno, all’igiene personale, alla capacità di vestirsi, alla continenza e all’alimentazione. Quotidianamente il caregiver dedica in media 8,8 ore della propria giornata per le mansioni di assistenza diretta ( cioè le attività rivolte direttamente al paziente e alla cura, ad esempio l’igiene personale, la preparazione e la somministrazione dei pasti, la somministrazione dei farmaci e delle medicazioni) valore che cresce al crescere dello stadio di malattia. Più del 70% delle Donne che assistono il proprio familiare sono a rischio burn out, dedicarsi all’assistenza del paziente comporta dei cambiamenti considerevoli sulla propria vita, dalla riduzione o addirittura perdita del lavoro, al diradarsi delle relazioni sociali, una più facile propensione all’insorgenza di malattie sino ad arrivare alla depressione.
Attraverso la predisposizione di questo momento si intende sostenere e supportare i caregivers nel loro compito di assistenza, valorizzare il loro ruolo, formarli per migliorare il loro apporto nei confronti del malato, rafforzarne le capacità, per evitare casi di isolamento e depressione.

”Un bel dì vedremo’ al Teatro del Popolo Sabato 18 Maggio alle 21.00 a favore di As.P.I.

Sabato 18 Maggio il Gruppo
Calliope, Musica e Voci d’Arte ripropone un Concerto, che aveva già raccolto molti consensi lo scorso Novembre
Si tratta di un estratto dal capolavoro di Giacomo Puccini, raccontato non solo con la musica e il belcanto,ma anche con la poesia, utilizzando proprio lo stesso libretto della Butterfly, da cui sono state estrapolate delle letture, che faranno da collante tra un brano e l’altro.
Mentre la prima parte è stata formulata sotto forma di concerto, l’epilogo della storia sarà invece cantato ed interpretato anche da un punto vista scenico.
Madama Butterfly sarà interpreata dal soprano Ilaria Taroni, Suzuki dal mezzosoprano Tiziana Sbalchiero, mentre Pinkerton sarà il tenore Alessandro Turri.
Voce narrante : Lidia Sbalchiero
Al pianoforte, avremo il privilegio di ascoltare il Maestro e Direttore d’Orchestra Debora Mori, accompagnata al violino dal Maestro Daniela Zanolettti.
L’evento sarà arricchito anche da una coreografia sul celeberrimo ‘coro a bocca chiusa’ a cura della Scuola di Danza Balance Academy, eseguita dalla ballerina Nicole Arias Rios Rosa

Spettacolo teatrale 9 Maggio – Auditorium di Cassano Magnago

teatro 9 maggio 1

*********
COME LE STORIE CHE COMINCIANO
Commedia brillante di Patrizia Magnani

Una donna, una vita comune, le sue amiche, un ex marito, un figlio, il portiere e un vicino di casa, ecco i protagonisti di una vicenda divertente ambientata nel salotto di Paola.
Grande protagonista è l’ironia, con cui vengono proposti i problemi della nostra quotidianità, i cambiamenti dell’età e delle persone che circondano la vita di Paola.
Una commedia brillante e a tratti romantica nel vero senso della parola.
Una nuova sfida della compagnia Fuori Orario che si cimenta con un nuovo testo inedito.

MA NON FINISCE QUI……
perchè SABATO 18 MAGGIO AL TEATRO DEL POPOLO A GALLARATE ALLE 21.00 ANDRA’ IN SCENA ”’UN BEL DI VEDREMO’ liberamente tratto dalla Madama Butterfly di Giacomo
Puccini, rappresentata in una formula originale, in cui lirica poesia e danza
si intrinsecano in modo emozionante e coinvolgente,
L’evento è stato ideato da Lidia Sbalchiero, cui è stato diagnosticato il Parkinson nel 2010 e che nonostante le difficoltà dovute a questa patologia, è riuscita a realizzare tra gli altri, anche questo evento, rimasto nel cassetto per oltre 10 anni,
Questo è stato anche possibile grazie anche al prezioso supporto della sorella Tiziana (mezzosoprano) e da un cast di grande prestigio.
Al pianoforte, il Maestro e Direttore d’Orchestra Debora Mori, pianista di fama internazionale ed al violino il Maestro Daniela Zanolettti già violinista di fila di ruolo dell’Orchestra Sinfonica della RAI di Milano e poi di Torino.
Pianoforte e violino accompagneranno tre voci splendide : il soprano Ilaria Taroni nella parte di Ciò Ciò San, il mezzosoprano Tiziana Sbalchiero nella parte di Suzuki e il tenore Alessandro Turri, nella parte di Pinkerton.
Ricordatevi la data : SABATO 18 MAGGIO ORE 21.00 Teatro del Popolo Gallarate
*

Giangi Milesi : trent’anni di impegno nella modernizzazione del non-profit

Il 14 Aprile l’Assemblea di Parkinson Italia mi ha eletto Presidente della Confederazione.

Accolgo questa investitura un po’ intimorito e preoccupato, ma anche emozionato:

– come fosse un encomio per il tempestivo coming out, dopo la diagnosi della malattia, due anni e mezzo fa;

– come il miglior riconoscimento per quasi trent’anni di impegno quotidiano nella modernizzazione del non-profit italiano, a un anno dalla conclusione del mio mandato di Presidente Cesvi.

Ma la singolarità di questa chiamata – che ne svela il disegno ambizioso e il proposito impattante sull’associazionismo – sta nell’elezione di un socio dell’Associazione Italiana Parkinsoniani – come io sono da due anni – a capo di un’organizzazione “concorrente”.

L’intenzione è mettere in rete tutte le risorse per far pesare noi malati di più.

La coraggiosa rinuncia di Tony Marra (Presidente uscente PI), la tenacia visionaria di Giulia Quaglini (Vicepresidente PI), il ferreo sodalizio con Marco Guido Salvi (Vicepresidente AIP), l’ordito prezioso di Giorgia Surano (dietro le quinte) e il sostegno di tanti compagni di malattia, caregiver e terapisti mi incitano a scommettere contro il Moloch della frammentazione.

giangi.milesi@parkinson-italia.it

Il mio blog-coming out: http://www.aipbergamo.it/alamari-e-altre-curiosita-per-depennare-il-morbo/